Torino città del cinema
info txt max
ENCICLOPEDIA DEL CINEMA IN PIEMONTE

Produzioni Tv



Uffa, che pazienza!
Italia, 2008, 110', Colore


Regia
Silvio Pautasso, Giorgio Valentini

Soggetto
Cinzia Battistel, Antonietta Marocchella, dal racconto "Il leone Pancrazio" di Andrea Pazienza

Sceneggiatura
Guglielmo Fiamma, Mara Perbellini, Nicola Ioppolo

Musica originale
Enrico Sabena

Suono
Enrico Sabena

Montaggio
Silvio Pautasso

Scenografia
Enarmonia, Motionworks, Luca Fernicola, Katharina Slebenborn

Direttore di produzione
stripslashes(Michele Buri), Igor F├╝rnberg

Produttore esecutivo
Federica Maggio, Romy Roolf

Produzione
Stefania Raimondi, Tony Loeser; Annita Romanelli per Rai Fiction, Enanimation, Motus, MotionWorks

Distribuzione
Entertainments Rights, Mondo Home

Note
Serie tv a disegni animati.
 
Doppiaggio: Award Network; adattamento tecnico dialoghi: Cristina Fenuccio; direzione dl doppiaggio: Andrea Ward; assistente del doppiaggio: Loredana Colizza; fonico di sala: Andrea Gambaro; voci: Saverio Indrio (Pancrazio), Ambrogio Colombo (Pulce), Alessandra Cassioli (Luisella), Gilberta Crispino (Raffa), Sergio Lucchetti (Ilario), Pietro Ubaldi (Gigione, Leggerio), Andrea Ward (Pollo 1), Alessio Ward (Pollo 2), Mattia Ward (Pollo 3); ideazione personaggi e ambienti: Cinzia Battistei e Antonietta Marocchella in collaborazione con Motus; script editor: André Kussmaul; direzione animazione: Lisa Arioli, Quentin Bruns; storyboard: Enarmonia, MotionWorks, Pier Principio Di Già, Lisa Arioli, Paola Solaro, Toby Genkel, Christian Puille, Holger Piläging; modelling & library: Enarmonia, MotionWorks, Davide Pilisi, Christine Faust, Marcel Schröder, Alexandra Räbner; animazione e compositing: Enarmonia, MotionWorks, Lisa Arioli, Luca Fernicola, Mita Odello, Giovanni Mario Fichera, Roberto Fichera, Vincenzo Bufi, Patrizia Tron, Enrico Damiano, Gianluca De Maria, Maurizio Dondi, Katiuscia Pellicane, Fabio Cavaliere, Simone Torino, Peter Weller, Tobias Gembalski, Markus Kempken, Uwe Fährmann, Marcel Schröder, Alexandra Räbner, Yvonne Endlich, Brigitte Simon; responsabili di produzione: Stefania Capello, Roberta Broda, Christoph Harig, Jana Wernicke.
 
Uffa! Che Pazienza è andato in onda in Italia su Rai Due tra il 20 novembre e il 24 dicembre 2008. Le 52 puntate, di 5 minuti ognuna, sono state trasmesse a coppie, dalle 7.10 alle 7.20, all’interno del contenitore Cartoon Flakes, riscuotendo un’ottima risposta del pubblico. La serie è stata ad oggi venduta in ben 25 paesi nel mondo, tra i primi la Germania, dove viene trasmessa da settembre 2008 sul canale K.I.K.A.
 
Il target della serie comprende il pubblico tra i 4 e gli 8 anni.
 
La sigla di testa, dal titolo Uffa che Paz!, è stata ideata dal compositore Enrico Sabena ed è cantata da un coro di bambini, al quale è affiancata la voce narrante del giornalista Vincenzo Mollica.
 
Premio Giuria Abbonati Rai come Miglior serie tv per bambini al “Cartoons on the Bay”, «per la grafica particolarmente vivace, la simpatia dei personaggi, i dialoghi divertenti e la musica allegra che permettono al messaggio dell’amicizia di arrivare ai bambini in modo semplice e ironico».




Sinossi
I personaggi di Uffa, coloratissimi animali, vivono vicino ad una grande acacia in una giungla un po’ fantastica. Il fiume che scorre poco lontano ed una natura rigogliosa provvedono al loro sostentamento. Condividere gli spazi con gli altri, si sa, non è facile. Lo stesso vale per i nostri protagonisti, impegnati di puntata in puntata a cercare di conciliare le esigenze del singolo con quelle del resto del gruppo. Il primo a doversi adattare è stato Pancrazio Sonsazio, il leone azzurro che, per amore della comunità, rinuncia alla sua natura di predatore diventando… vegetariano! È la paura dell'isolamento, del non essere amati, che, più forte di qualsiasi altra costrizione o castigo, determina un ripensamento del proprio comportamento e la disponibilità a trovare un compromesso tollerabile. Perché ognuno di noi ha diritto ad uscire dagli schemi, ma entro confini accettabili da tutti… con un po' di pazienza.




Dichiarazioni
«Nel libro, uscito nel '97, i colori sono opera della moglie Marina Comandini Pazienza. Siamo stati in stretto contatto con lei per mantenere lo stile di Paz: ogni personaggio cerca un compromesso per vivere bene in gruppo. Noi abbiamo creato gli altri personaggi da affiancare al leone, l'orso Gigione Sonpoltrone, Raffa la giraffa, e pure un pappagallo-giornalista che ogni giorno aprirà la puntata». (S. Raimondi, “La Stampa”, 14.11.2008).





«Un racconto poetico e sereno sulla tolleranza e la comprensione dell'altro. Un omaggio non solo ai telespettatori ma anche all'arte dell'amatissimo Paz» (O. Romagnolo, www.arte.stile.it, 3.12.2008).


Scheda a cura di
Federica Zancato

Persone / Istituzioni
Giorgio Valentini
Silvio Pautasso
Michele Buri


segnalibro
 = aggiungi
 = elimina
All'interno di ogni scheda troverete queste icone che vi permetteranno di memorizzare i documenti che più vi interessano o di eliminare quelli già memorizzati.
Copyright © 2005 - Associazione Museo Nazionale del Cinema | Contattaci
Piemonte Movie